Comunicati stampa · Le nostre iniziative

Petizione “No Ius Soli”. Banchetto di FDI-AN SACILE

Fratelli d’Italia-An Sacile ha organizzato un banchetto per chiedere ai cittadini di aderire alla petizione contro la legge sullo “Ius Soli” durante il mercato settimanale. Il partito, coordinato da Francesco Morabito, ha raccolto in poco meno di tre ore un centinaio di firme: «Un’ottima partecipazione che dimostra quanto il tema sia sentito e non deve essere sottovaluto. Noto, da parte dei promotori della legge sullo Ius Soli, molta faciloneria e semplicismo. Noi cerchiamo di fare massa critica e confidiamo in una riflessione meno frettolosa da parte del Governo».

Ma quali sono i motivi del No da parte del partito guidato a livello nazionale da Giorgia Meloni? «Vogliamo fugare ogni dubbio, il “No” del nostro partito non è un “No” a prescindere: siamo semplicemente contro una proposta di legge che ha molti limiti di metodo e di merito. Penso solo alla seconda parte del provvedimento di legge chiamato “Ius culturae”: mi sembra folle pretendere che, con la sola ex “licenza elementare”, una persona acquisisca e introietti i valori sanciti nella nostra Costituzione perché è noto a tutti che gli approfondimenti storici, giuridici e valoriali adeguati vengono affrontati tra la terza media e il biennio delle scuole superiori. Una discussione seria e profonda come questa non può essere trattata come una soluzione salvifica per l’annoso problema dell’integrazione, poiché ridurrebbe tutta la complessa vicenda ad un enorme pasticcio che aggraverebbe ancora di più la situazione sociale e la convivenza civile del paese»

Francesco Morabito

Coordinatore FDI-AN Sacile

Il direttivo di Fratelli d’Italia Sacile.

FOTOIUSSOLI

Le nostre iniziative

Papiri di laurea e pubbliche affissioni. Lettera di FDI a Sindaco e Giunta

Vi riportiamo il testo della lettera rivolta al Sindaco e alla Giunta comunale depositata oggi all’ufficio comunale del protocollo, nella quale sollecitiamo nuovamente l’amministrazione comunale ad una risoluzione della questione relativa alle pubbliche affissioni e nello specifico ai “Papiri di laurea”.

 

Spettabilissimi,
Il gruppo che ho l’orgoglio di rappresentare ha già segnalato due volte negli ultimi mesi il problema delle pubbliche affissioni che ha colpito il nostro Comune (a causa della polemica intercorsa tra Voi e il rappresentante del Movimento 5 Stelle) richiedendo pubblicamente un intervento legislativo per risolvere la questione.
Ci riferiamo soprattutto all’affissione dei “Papiri” di laurea, manifesti goliardici utilizzati dai nostri ragazzi per segnalare alla cittadinanza l’avvenuto conseguimento del titolo accademico di Dottore, che rappresentano una tradizione nel contesto del Triveneto e che –come sottolineato anche dalle Vostre persone- non reca alcun danno al decoro urbano. Se è vero che questa problematica è emersa a causa della “sciagurata” azione del Movimento Cinque Stelle, è anche vero che l’amministrazione che Voi rappresentate sta tergiversando da diversi mesi nella modifica dei regolamenti comunali, nonostante i diversi solleciti delle forze politiche. Sinceramente non ne comprendiamo i motivi, visto che, sentendo gli esperti tecnici, il problema è facilmente risolvibile. Ormai sono passati tre mesi dal nostro intervento, ma i “Papiri” di laurea non sono tornati ad abbellire il nostro centro storico, poiché tra i ragazzi e i cittadini aleggia il terrore delle sanzioni amministrative.

Sentiti dunque gli organi di Polizia Municipale, sono con la presente a richiedere nuovamente un immediata convocazione della commissione preposta a modificare i regolamenti delle pubbliche affissioni per cambiare il suddetto regolamento permettendo così, nei luoghi e nelle modalità ritenute più opportune, l’affissione dei “papiri di laurea”. Nel caso in cui non riteniate possibile, tramite le necessarie modifiche del regolamento, l’autorizzazione all’affissione dei manifesti in Piazza del Popolo, consigliamo nuovamente l’installazione di bacheche apposite presso il Giardino dell’Ortazza, location che permetterebbe la visione dei “Papiri” all’interno del nostro centro storico.

Nella speranza di ottenere finalmente un riscontro ed una risposta, rimanendo disponibili ad una collaborazione che possa agevolare la risoluzione dell’annoso problema
Porgiamo,

Cordiali Saluti
Il direttivo di Fratelli d’Italia-AN Sacile
Francesco Morabito- Coordinatore comunale FDI-AN

Le nostre iniziative

Vaccinazioni obbligatorie. Approvata la mozione presentata da FDI-AN e Lega Nord

Ieri sera, durante una lunga seduta del Consiglio comunale, è stata discussa e accolta la mozione presentata da Fratelli d’Italia sulle vaccinazioni obbligatorie. Nel corso della discussione sono state apportate alcune modifiche che hanno reso applicabile la mozione e che hanno potenziato la funzione informativa del Comune sulla questione.

Qua sotto vi proponiamo il comunicato stampa del nostro gruppo e, in coda, il link della mozione originale

«Siamo veramente contenti che il Consiglio comunale abbia accolto il nostro ODG sulle Vaccinazioni obbligatorie» afferma Francesco Morabito promotore della mozione in Consiglio Comunale assieme alla Lega Nord. La mozione presentata congiuntamente da FDI-AN e Lega Nord, dopo alcune modifiche concordate con la maggioranza, ha trovato un ampia convergenza ed è stata approvata anche se non senza qualche polemica. «E’ un primo passo fatto dalla nostra città in attesa della legge regionale e quella nazionale già in discussione. Per FDI, la vaccinazione riguardante i bambini in età prescolare non è una scelta e porre come requisito la vaccinazione dei frequentati, per l’accesso ai nidi e alle scuole d’infanzia comunali (e convenzionate), è una responsabilità che il Comune ha fatto bene a prendersi in quanto garante della salute pubblica e come ente che ha tra i suoi scopi la promozione di quei comportamenti che concorrono ad un aumento della qualità della vita e della salute.

Dispiace per quei consiglieri che si sono astenuti o hanno votato contro la mozione . Pur rispettando le loro legittime riserve, addurre che tale discussione non andava fatta poiché a Sacile non c’è una vera e propria emergenza è come affermare che bisogna chiudere il recinto quando i buoi sono già fuggiti, mentre, affermare che queste questioni sarebbe meglio affrontarle in ambito regionale e nazionale, sa tanto di atteggiamento pilatesco»

Francesco Morabito

Coordinatore Fratelli d’Italia Sacile

Il direttivo di Fratelli d’Italia Sacile

https://fratelliditaliasacile.wordpress.com/2016/12/23/vaccinazioni-obbligatorie-presentato-odg/

.

Le nostre iniziative

Omaggio di FDI-AN Sacile ai martiri delle Foibe e dell’esilio giuliano dalmata

foto10feb.jpgfoto10feb2.jpg

 

Oggi alle ore 16.30, Fratelli d’Italia Sacile ha depositato al monumento dei caduti un omaggio floreale in memoria delle vittime dell’eccidio delle Foibe e dell’Esodo Giuliano-Dalmata.

 

«A settanta anni dal Trattato di Parigi ci sembrava doveroso ricordare le vittime di questa tragedia che ha colpito la nostra nazione e che per troppo tempo è stata sottovalutata e dimenticata. Ci stringiamo idealmente attorno alle famiglie delle vittime e alle comunità degli esuli della Dalmazia e Venezia Giulia residenti in Italia e nel mondo in queste giornate di dolore e commemorazione»

 

Le nostre iniziative

Vaccinazioni obbligatorie: presentato Odg!

Fratelli d’Italia Sacile ha presentato, insieme al gruppo consigliare della Lega Nord, l’ordine del giorno sulle “vaccinazioni obbligatorie” che è  stato portato in molti consigli comunali della provincia di Pordenone, trovando un accoglimento unanime nel comune di Roveredo in Piano.

Fratelli d’Italia ritiene che (come recita l’articolo 32 della Costituzione) lo Stato debba tutelare la salute come diritto fondamentale dell’individuo e della comunità. La pratica delle “vaccinazioni” concorre alla reale applicazione di tale articolo tutelando le fasce più deboli della comunità.

Come dimostrano le statistiche, negli ultimi anni in Friuli Venezia Giulia c’è stato un sensibile calo delle percentuali dei vaccinati che  si attesta sotto la soglia dei criteri internazionali di sanità pubblica ( Soglia 95%, Vaccinazioni in Fvg per Difterite, Poliomelite, Epatite b e Tetano attorno al 90%) . Questi dati rendono necessario un cambio di passo.

Perciò, Fratelli d’Italia- An Sacile chiede alla amministrazione comunale di:

  1. intraprendere ogni iniziativa utile affinché venga reintrodotto l’obbligo vaccinale anche in tutte le strutture educative e ricreative pubbliche e private.
  2. di ritenere come requisito di accesso obbligatorio alle scuole dell’infanzia pubbliche e private l’assolvimento degli obblighi vaccinali.
  3. ad intervenire presso Giunta Regionale e Governo nazionale affinché venga approvato al più presto il disegno di legge che prevede tali obblighi.  

Ecco a voi l’Odg nella sua forma completa.

odgvaccinazionefoto

 

Le nostre iniziative

Auguri di Buon Natale da parte di Fratelli d’Italia – An Sacile

Ieri, in una serata conviviale, abbiamo brindato ad un anno di battaglie e di impegno politico. L’anno che verrà ci presenterà sfide altrettanto impegnative che affronteremo in prima linea, con lo stesso entusiasmo che ci ha sempre contraddistinto.
Ringraziamo Vannia Gava e Dorino De Crignis per averci onorato della loro presenza e portiamo gli auguri di buone feste da parte di Luca Ciriani ed Emanuele Loperfido che a causa di impedimenti personali non sono potuti essere presente, ma che sono sempre al nostro fianco e in prima linea nelle battaglie che ci vedono protagonisti in comune, provincia e Regione.

Last but not the least, grazie a tutti voi che dai social ai banchetti ci fate sentire la vostra vicinanza e dal gruppo di Fratelli d’Italia Sacile i nostri più sinceri auguri di buone feste e un felice 2017.